4198 visitatori in 24 ore
 178 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Caterina Zappia

Caterina Zappia

Caterina è nata a Parigi, fra il profumo di cioccolato amaro e la musica di Édith Piaf .Scrive poesie fin dalla sua tenera età. Scrive versi perchè sono loro a farla sentire viva ed amata, sono frammenti di se, di giorni passati, frammenti di sogni e di ricordi che si annidano nella sua anima.
La ... (continua)


La sua poesia preferita:
Auguri
oggi rubo ai fiori
ciò che io non ho
alle farfalle le ali
per regalarle a te
figlio mio
ho ordinato al vento
di...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Non sentiamoci infelici
La felicità è nel grembo di chi ascolta
il respiro dalle ali senza tempo
sul vento sottile come un filo d'erba.
Allora saremo...  leggi...

Lettera ad una madre
Lo sai, sono ritornata sognatrice.
Ai piedi, porto calzari di pioggia,
e le musiche le rubo ai rami di ginestre
per distrarmi dalle tracce senza luce.
Trascino ricordi sulle poltrone,
in me c’è sempre una strada scura,
deserta e minacciosa...  leggi...

Oh zolle, volate nell'antico
Oh zolle, antiche zolle!
Vi tingerei
i vecchi muschi smunti
di cere vigne al sole,
di gocce silenti di gemme
adunate in gerle di viole.
Vi darei dell’alba
la farina del suo grano,
bianca come l’alito di una rosa alpina
per impastare i sogni...  leggi...

A mia madre
Madre, Dicembre si apre alla gioia
dei rubicondi alberi e delle siepi,
la terra tira il muschio con le corde,
e commenta, le macine e le rese.
Madre, la valle ti somiglia nello sguardo,
diventa porpora sopra ad ogni cosa,
come un pennello in...  leggi...

Il mare e l'uomo
Si stringono le parole mai sentite,
e mi corrono come il mare
in quell’istante che sopravvive a tutto,
in una eternità che grida al cuore.
Il mare e l’uomo...
e non è mai per caso
che apre pagine di sole
dentro un libro teso...  leggi...

I poeti muoiono al mare
I poeti muiono al mare
per coprirsi la bocca di brezza
per scrivere sui fogli del cielo
ambrate parole
I poeti muoiono al mare
per dare alle spume
canti d’amore
e fragili suoni di giorni lontani
ai granelli mani di seta.
I poeti muoiono al mare...  leggi...

Vorrei regalarti una conchiglia
Tu, non conosci il mare...
Non sai, quante volte svuota gli occhi,
quante volte risucchia il dolore.
Non sai delle sue mani increspate.
Tu, non lo conosci...
Non hai mai visto il suo guanciale.
L’orizzonte è d’oro.
Il suo laccio arrampica le...  leggi...

Le case dei paesi
Sembrano bianche collane, le case,
intrecciati dal silenzio che cattura
e trafigge la pazienza di un mondo antico.
Sembrano appese ad un ramo come nidi
di voli vaporosi e reali,
fra le luci e le pareti quasi morte.
Stanno le vie attorno per...  leggi...

Profumo d'amore
La mia goccia d’amore
ha il sapiente gesto del calore
di una fiamma che arde nel tempo.
Ha i germogli del sole negli occhi,
sul viso fogli di cielo,
stende la mano dall’alba al tramonto
come una nuova ghirlanda
che viaggia sul dorso del...  leggi...

Il lamento degli ulivi
Qui a sera ...
dove stanca, dorme la collina,
la mia terra, col suo sagace fiato,
alle mani rispolvera la fatica.
Qui il vento, arruffa anche le foglie,
strappa il merlo, dal ramo generoso.
S'accende il lampo, laggiù alla marina,
noi siam...  leggi...

Caterina Zappia

Caterina Zappia
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Auguri (21/06/2010)

La prima poesia pubblicata:
 
Il coraggio e la forza (29/03/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Sospesa così (10/01/2018)

Caterina Zappia vi propone:
 Il lamento degli ulivi (29/10/2010)
 Lettera ad una madre (18/01/2013)
 Profumo d'amore (14/02/2012)

La poesia più letta:
 
Il lamento degli ulivi (29/10/2010, 6757 letture)

Caterina Zappia ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Caterina Zappia!

Leggi i 431 commenti di Caterina Zappia


Leggi i racconti di Caterina Zappia

Le raccolte di poesie di Caterina Zappia


Autore del giorno
 il giorno 12/01/2017
 il giorno 15/12/2014
 il giorno 27/06/2013
 il giorno 20/05/2011

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Caterina Zappia? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Caterina Zappia in rete:
Invia un messaggio privato a Caterina Zappia.


Caterina Zappia pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Caterina Zappia


Le sue 879 poesie

Sospesa così

Impressioni
Fra tempo incompleto .
Parole d’amore
solcate in sconfitta.
Sorrisi sul cuore come venti
e poi lacci.
Sospesa così ...
Nel silenzio maturo d’ inverno.
Un po’ nebbia
vigore di un greto
che scorre il suo mantra.
E un manto di cose
che ascolta……leggi



Caterina Zappia 10/01/2018 11:14| 63 48

Donna e poi

Festività
Ho visto i  suoi occhi
sfiorare la forza del drago
mentre  fuggiva  le mani.
L’odore  del pianto
invadeva  l’ aria
tralucevano le paure.
Tu non puoi ...
non sai baciare le notti
non sai  parlare allo specchio.
Tu non puoi...
ho visto i suoi……leggi


Caterina Zappia 16/11/2017 10:34| 1| 173 125

E’ricordo

Festività
Adesso sto nel silenzio
mi specchio nel tempo
in un respiro ovattato di sguardi.
Non sei più la collina virtuosa
il rumore del vento
la notte tempestata  d’ attesa
l’allegra brezza sospesa
tra i sogni dai pugni di ferro.
E’  ricordo
non sfugge……leggi


Caterina Zappia 09/11/2017 22:01| 1| 81 63

Questo tramonto

Festività
Questo tramonto profuma di madre
di occhi duri e scarni
di mani pallide
di labbra senza più sole.
Il grigio dei solchi
strappato alle guance
diventa ancora pensiero.
Lo sguardo si stringe
e vola sul cuore
stanco e perdente
a volte tace
le……leggi


Caterina Zappia 27/10/2017 14:41| 74 59

Vorrei il tuo sguardo

Festività
Vorrei  il  tuo sguardo
su questo ruscello di occhi.
Il sangue: la stessa definizione che hai dato al vento.
Rosso come  il solco di un’ alba,
il colore  delle farfalle,
quelle vere, quelle  che lasciano le sere 
e s’addormentano negli ……leggi


Caterina Zappia 26/10/2017 11:27| 98 69

E’ sempre così

Festività
L’autunno morde il filo all’aquilone
lasciando il silenzio sulle ciglia
come un velo delicato
che somiglia alle parole buone .
Una culla di lacrime è il cielo,
nel cuore ferma solo le ombre,
com’è distante il limpido sole
quando filava lino per……leggi


Caterina Zappia 10/10/2017 12:00| 89 67

Voglio l’estate dal sapore del grano

Festività
A passi stanchi e brevi
corro come una volpe fra i ricordi .
Questo tempo non consola niente
t’attorciglia come un veme
dentro zolle esangui.
E su quei binari corro
per l’abbraccio di un respiro
i bagliori di quel tramonto.
Nel sangue di quella……leggi


Caterina Zappia 27/07/2017 11:38| 1| 258 146

Il tempo della gioia

Festività
Il tempo asciugava le labbra,
era dolce quel cielo
di trame dorate le notti.
Il tempo del pane
così lo chiamavano i vecchi
seduti con sguardi nascosti
nell'aria mille promesse.
Canti chinati sul grano
come garriti di rondini,
respiri……leggi


Caterina Zappia 31/05/2017 11:21| 2| 194 149

Cori ‘ I mamma

Famiglia
Cori ‘i mamma intra a ‘ sta iornata
U suli alliscia tutta ‘sta muntagna,
Puru ‘eu  comu iglia  volia n’ allisciata,
ma tu non  sai cchjiu comu si faci.

Non dici nenti... mancu ‘ na parola...
Ed eu m’ abbuffu ‘ st’ occhji di ricordi
Ogni parola era……leggi

Caterina Zappia 09/05/2017 20:22| 292 261

Se questo tempo

Festività
Se questo tempo
sfugge dalle mani
negli sguardi delle ombre
abbassero' lo sguardo.
Perderò il sorriso tra le zolle
di deserti lontani .
Se questo tempo
non sfoglia le risposte
ma squarcia la pelle del domani
guarderò le lacrime……leggi


Caterina Zappia 05/04/2017 14:40| 198 162

Una primavera difficile

Festività
Ho scrutato ogni cosa stamattina.
Il vento dondola fantastiche chiome.
La terra negli orti si gonfia,
danzano le zolle come ballerine.
Sveglia lo sguardo agli ulivi
lucidi origami ritornano a galla.
Voglia di fare uscire il cuore
da questa……leggi


Caterina Zappia 30/03/2017 11:29| 269 230

Le lacrime delle donne

Donne
Le lacrime delle donne sono amare.
Restano come ombre sul cuore .
Teneri pistilli da volare
dentro sabbie fitte e dure.
Le lacrime delle donne, non fan rumore.
Silenti accerchiano le sere .
Identici alla forza del mare
come un vento tutto da……leggi


Caterina Zappia 02/03/2017 11:18| 2| 545 463

Ti consola il sorriso

Festività
Inerme ...
Avvolta dalla coltre di buio
attanagliata dai respiri bugiardi,
sulla pelle il colore del fumo.
Mi resta guardarti negli occhi
soffocando il dolore
ed abbracciarti.
Ti consola il sorriso
Il tuo, che consola anche me
Donna come te……leggi

Caterina Zappia 23/02/2017 11:17| 1| 558 461

Nta ‘nu iornu d’amuri

Dialettali
’Nta ‘nu iornu d’ amuri
sì cunzulanu tanti vuci
comu  all’erba servaggia
’nta ‘nu senteru di suli.

Resta bisognu  ogni cosa
l’occhji si specchjiunu a mari
i mani toccanu u celu
e lu pettu suspira ancora.

E l’aria resta misteru
intra a ‘nu……leggi


Caterina Zappia 09/02/2017 12:19| 347 279

Scrùsci Novembri

Dialettali
E’ capu d’ogni tristezza chistu misi
pecchì lu cori si inchji di lacrimi,
ognunu i nui si senti senza arrisi
pur ‘u cipressu ndavi fogghji malati.

Arriva novembri ed è com’a ‘na spina
‘nta chistu pettu cunzuma penzeri,
penzu a me’ patri appressu……leggi


Caterina Zappia 28/10/2016 13:42| 1| 1468 549

 
Precedenti 15 >>

879 poesie trovate. In questa pagina dal n° 1 al n° 15.

 


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Amicizia
La chiamerò amica
Qui ...in breve!
Amore
Sei qui
La forza di una nuvola
Poesia d’amore
E m'appago
T'amo
Lasciami andare
Oltre il tramonto
Un abbraccio di sole
Profumo d'amore
Dialettali
Nta ‘nu iornu d’amuri
Scrùsci Novembri
’Sta paura
Amuri meu (a mio figlio)
Mancu si ti mangi setti sarmi i sali
Cca’ si respira Natali
Settembri
A mammiceglia mia
U mari trema occhji
Adduri i primavera
Eccula ccà
Iornu da’ memoria
Quandu chjiovi
L’aria è ianca
Rrestàmi Natali
Mi chjiamu arbaru
Resta cca’
L’arzura agghjiutti
Cu’ ‘sta malincunia
Estati
Esti primavera
L’ ottu marzu
Hiatu chi zzumpu
Ventu
All’annu novu!!
Arriva Natali, si fannu troppi paroli
Natali
Intra a ‘stu silenziu
Oj chiovi
A mari
L’umbra du’ poeta
’U mari
’stu duci penzeru
Lu perzicaru
Quand’eru cotrareglia
Ti cercu amuri
’Sta vuccata di sira
All’annu novu
Vola penzeru meu
E’ Natali!
’Nu rosariu pa’ ‘sta terra mia
Tornami Natali
Sugnu o non sugnu poeta
E veni Natali!
Chista sira
Non viju l’ura, c’arriva Natali!!
’U tempu passatu
’Na goccia d’autunnu
E trasi novembri
Dassai ‘st’occhji cu’ la cuntentìzza
Vaju a mari
Ecu di poesia
Quandu ‘u mari
Veni sira
Hiatu d’amuri
Paisi meu!
Jorna di nivi e jorna di pani
Vecchju Natali
Malidittu lu doluri
Carizza ‘i vita!
Portami cu’ ttia!
Littara ‘o cori
’U destinu, chi destinu!
Ti volia comu passeru chi vola
Mpizzu st’occhji supra ‘stu cantu di marina
Occhji intra a ‘nu suli anticu
’u mari chi agghijutti
Comu du’ rrami duri
’u cori c’aspetta
Veni... NATALI
’u penzeru du’ poeta
"fimmina doj"
’Na telefunata
Donne
Le lacrime delle donne
Donna (a mia madre)
Angoscia
Una fragile radice
Vento di mimose
Per te, donna!
Sole dietro il velo
Nel regno magico fino alla morte
Incompresa
Fimmina: hiatu duci di malincunia
Famiglia
Cori ‘ I mamma
A mia madre
Quando le rose
L'abbraccio
Il gioco preferito di mio figlio
Fantasia
Se tu fossi
Questo è quello che vorrei
Solo con la fantasia vedrò un cielo nuovo
Notte
In questo viaggio sei la mia compagna
Festività
Donna e poi
E’ricordo
Questo tramonto
Vorrei il tuo sguardo
E’ sempre così
Voglio l’estate dal sapore del grano
Il tempo della gioia
Se questo tempo
Una primavera difficile
Ti consola il sorriso
Mi ferma un respiro
Ho guardato la cima
Settembre
Dentro anfratti d'anima
Luna piena
Triste risveglio
Maggio e poi
In questo prato rosso
Vorrei capire
Poesia, ti cerco!
Ridatemi quella luna
Un deserto
Una poesia è un gioco meraviglioso
In questa eterna speranza
La pagina più bella
Natale è quì
Nemmeno fra il canneto
Ascoltando il silenzio
Mon coeur Paris
"La quiete dopo la tempesta"
Autunno silenzioso
Maglie gelide
Un respiro di madre
Dove il vento fermò le ultime foglie
Sguardi d'autunno
L'aria dell'autunno
L'artista
Dammi i polsi
Sara’ un angelo
Questa notte di zagare
Agosto
Preghiera
La storia di una dolce casa
Ridono di sete le foglie
Non chiedetemi perchè
E se adesso
Tra ulivi, vigneti e cicale
Un cuore prigioniero di lacrime
Estate di luna piena
Oggi parlerò di te
E questo mare
Nell'ombra della tristezza
I profumi di maggio
Questo silenzio
Nel volo di maggio
La primavera del canneto
E mi basta
Se questo tempo
Questo sorriso
Sono tua
Era il dì della festa
Festa 'i primavera
Soffia il cielo
Dove sei?
Guardami
Alzheimer
Notte
Due ferite uguali
Voglio stare con tutta la sua notte
Attimi d’amore
Una quiete fitta
Lo sguardo muore
Oh, se potessi
Il bacio
Profumo di bosco
Questo Natale
Corpo di donna
L'anima alla sera
Oltre le nubi
Ecco novembre
Siamo nuvole
Il pianto dei rami
Vorrei
Silenzi ombrosi
Adesso lo sguardo
Autunno e ricordi
Eccomi
Il silenzio dello sguardo
Gli occhi della poetessa
In riva alla vita
Come ti devo inventare settembre
Settembre
Solo un anelito
A testa in giù
Questo mondo
Estate
Comu la gramigna
Voce di donna
Adoro essere imperfetta
Pioggia d’estate
Quando urla il cuore
Nel silenzio
Poesia
Estate
Filari di ulivi
Dove vanno le gemme
E' giovane la mia estate
Notte e giugno
Maggio
Sera di maggio
Penombre
Viandante
Non allontanarti
Non restarmi così
Pasqua al paese
Dentro un giorno
Foglie di limone
Il cielo in me
Lentamente il giorno
Non è parola ascoltata
Al mio paese
Questa primavera
A mio padre
Marzo ha acceso le sue fiaccole
Sto
L'aria è bianca
Attendendo la primavera
Buon S. Valentino
Mare
Un cielo bianco di pioggia
Per non dimenticare
Luna piena
La bruma
Delusione
Gennaio
A questa notte!
La voce del cuore
Specchiarsi
Un vagito di Natale
L’albero di Natale
Tristezza
Caro Babbo Natale
Racemo
Presepe fantasia
Freddo
Hai visto
La velocità dell'anima
Novembre
La voce del cuore
Eccola!
Dedicata
Mi diverto, poesia
Pagine di nuvole
Trame notturne
Eccomi notte
Ascoltami luna
Paesello
Ancora silenzio
Liquore d’autunno
O mani
Non sentiamoci infelici
Ottobre
Ecatombe
Il profumo dell'amore
A settembre
Silenzio
L’Emozione
Questa sera
Cadono gocce d'autunno
O distesa di luna
Sorsi
Nascono i respiri d’autunno
Se
Un luccichio
La vita (dedicata a Flavia)
Dove hai cercato i sogni?
E la notte
La spiaggia
Mia pelle
Ma si che sogni!
Profumo di tempo
Una conchiglia di sogni
Amore in lontananza
Voce di donna
Questo non è silenzio
Lo so che conti
A piene mani
Preghiera alla poesia
Un filo d'alba
Poesia
Sul respiro dell'estate
Ti canto il silenzio
Si china lo sguardo
Alla mia terra
La mia alba
Preghiera
Quando mi parla il mare
In un sorriso
Noi tempeste di sogni
Piove primavera
Un fragile sguardo
Non è maggio
Su quelle parole che riflettono
Ti regalo la primavera
Occhi di primavera
So
Il volo di A
La sera di marzo
Un'altra festa del papà
A Papa Francesco
I sogni benedetti dal mare
Semplicemente così
Un soffio di sguardo
Semplicemente donna
Donna
Marzo
Foglie sanguinanti
Allo sguardo
Indietro nel tempo
Al Sud
Io, l'orizzonte e l'amore
Alla vecchia madre
Febbraio
E poi, lo sguardo
S’arresta il passo
Questione di sguardi
Spore antiche
Di questo silenzio
Dove sei sorriso
L'alba dentro l'anima
E noi
Ascoltami respiro
Fra lembi salati
Scoprirà nude ginestre
A volte
Siamo diversi
Oh zolle, volate nell'antico
Eccoti fratello mare
La pioggia
Lettera ad una madre
Lungomare
Il tuo sguardo
Ombre sul cuore
Aspetto la sera
Ancora
Notte e brezza
I poeti ascoltano le sirene
E mi respiro
La mia attesa
Nascondiamoci
Cercarti
Vanno le note
Questa sera
Rimani
Occhi di pioggia
Perchè
Ore di Dicembre
A mia madre
Ritorno al paese
All'ombra del silenzio
Stringimi passato
Amarti
Dicembre
E domani?
La festa degli ulivi
Il mare e l'uomo
Ricordi!
Un bacio d'autunno
Cristalli d'attesa
Paese!
Lungo i viali
L'infinito
Ascolto la notte
Mi vivrai
Febbre di mare
Cosa diranno gli ulivi
Il passo dell'autunno
'U desideriu
Porgerti ancora
Dedicata
Dentro i suoi occhi
La quercia
Dal silenzio della vita
Anima mia
Cuore solitario
Chi esti l'amuri?
Mare d'autunno
Vecchio balcone
Rossastri sorrisi
Cima 'i paradisu
Batttiti autunnali
Vorrei
Attacca tarantella
E’ notte
Tristezza
Le mani di mio padre
Vuci strondicata
Ascoltami
Ombra
Malincunia
Pallida poesia d'autunno
Una nuvola di parole soffia il vento
Senza speranza
In questo mattino
Potrei contare a te le stelle
La mia voce cade
A undi mi porti settembri?
Rossa rugiada
Calabria
E mi sei carezza
Il tuo sorriso
L'ombra piega la cenere
Ode alla felicità
E l'anima trema sul cuore
La voce del mare
Ti dirò della mia sera
A passi lenti
E anche la montagna
Voglio solo il mare
Sabbia nera
Cercami
E' notte
Sguardi
Quale tono avrà oggi l’amore
I poeti muoiono al mare
Volare
Ancora è un’alba con il vento
Chi sono io?
Un tramonto
Tace la voce ghirlanda
Schegge di tristezza
Il sole bacia radici d'inverno
Ode al mare
Scolpisco solo parole
‘Sta lacrima di preghera
Vuci culurata d'azzurru
Mare
Mare
Non ho bisogno!
Le onde
Un fiore per te!
La mia collina ha i seni malati
Brezza marina
Solo così
'A notti è duci cumpagna!
Ho bussato ad una notte fredda
False preci mattutine
Cu' du' rosi di mari
Sorrisu fattu cinniri
Comu 'nu muru
Uno spettacolo da non perdere
La mia casa
E' bellu parrari d'amuri!
I silenzi
Polvere di cielo
Per il proprio compleanno
Come un lupo
Le rose
Il canto delle madri
Remember when
Maggio menzognero
Vorrei regalarti una conchiglia
I giorni sono identici
Hiatunu li rosi
Ed è sera
Mai è stato così il mese di maggio
Sentieri di pietra
Poesia
L'eco marino
Primo giorno al mare
Desolazione di un poeta
Cantu disperatu
Un sorso di luna mi disseta
Respiro te!
E' vero, poeta si nasce!
Ti canto una canzone
Respirando solitudine e poesia
Occhi
In questa casa, il mare!
Sconsolata primavera
Piccolo testamento
Sogni capricciusi
Vicolo
Senza volto
Hjacca l'arba!
Sempre il mare
Fiocco rosa!
Portami in una coppa il mare
Felicità
Poesia fra ghirigori di primavera
Primo soffio di primavera
Ciao papà!
Ore vuote
A me patri
Corri fantasia
'A sapunetta
Dammi 'nu sorrisu, Signuri!
Donna antica
Non ti scordu
Luna tratidura
Occhi di terra
Fimmina!
I sogni
Refoli di febbraio
Un'altra possibilità
Mi cammini accanto
Le case dei paesi
E poi è
Click!!
Mio nonno!
Tienimi stretta amica mia
Una briciola di luna sulla sera
Un sorriso
Profumo di primavera fra la neve
Cala la notti
Mia tenera Poesia
Il mio mare
E mi domandi ancora
Notte di memoria
Amico cielo
Il volo
Passeggiata invernale
E domani
Solo a metà
Mare, luce, è Natale!
Un concerto di Natale
Questi occhi
A te goccia di poesia!
L'albero di Natale
Affettuoso Natale
Goccia di sole
Solo una preghiera
Stella di Natale
Un cuore soldato
Non sanno più gli occhi tuoi
Povero poeta!
E' notte!
Aspettando Natale
Lembi di pelle
Goccia di fragola
Fino a sera
Mannaja a luntananza
Sorrisi che non fanno più rumore
Il cielo di cartone
Null'altro
Piove!
Amo i passi del vento
Portami la luce
Auguri piccola stella!
Morire di solitudine
Il canto della pioggia
Ancora
Allungando lo sguardo
L e parole
Le agavi
Quando le stelle non hanno niente da dire
Sulla fredda terra
Notti
Sorriso
Una sera d'autunno
Domani
L'anima di un sogno
'na lacrima di luna
Non sempre l'autunno scuote malinconia
Come un volo di rondini
Ascolta
Verso un tramonto d'autunno
Ti amo a modo mio
Nudo silenzio
Imperioso silenzio
Un angolo di pace
PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI (preghiera per la mia terra)
Nudità marina
Le mani
Fermati guerra
Rosa d'autunno
Poeta
Fischi d'autunno!
Non è limpida l'acqua
E si ama ancora
Innocence
Con l'ingenua fantasia tingero' il cuore!
Ho distratto la notte
Il mare di settembre
Così
Per dimenticare
E poi
E' notte!
Sempre con te mia tenera poesia
Dove tengo i miei pensieri
Un'insolita estate!
Un viaggiatore sfinito
Amuri
Voce
Ascoltami luna
Davanti all'orizzonte
Come timida ombra
Dentro il silenzio
Aria
Fate parlare le mie zolle
Come foglia sempreverde
Un'alba che sa di zaffiro
Sula cu' ttia
Un solitario giorno
La tua voce
Ricordi presi dallo stagno
Prendo il tuo dolore
Vendo fiori di lacrime
Ladra la mia notte
Il volo di una farfalla senza ali
Con occhi delusi
Sentu comu parra 'a terra mia
Il gioco della luna
Così è la tristezza
La voce nel silenzio
Il lento suono del mare
E' già estate
Amore
La signora poesia va al mare
Sul breviario della mia terra
Quando la notte redime
Con ali d'aquila
Le ultime more
A Merini
Nel cuore ho solo il mio Jonio
Le gelsominaie
I miei ulivi
Il cuore della terra
Solo con l'inchiostro del cuore
La solitudine ruba i passi
Una danza fra il vento
Umile pianta come dono d'amore
Incontrando il tramonto
Sul castello voli come passeri
Un giorno in riva al mare
Piange la terra
Ventisette maggio MCMLXV
Il mare di Nosside accende mancati sorrisi
La magia del poeta
Vento di prima comunione
Quando l'ora diventa insopportabile
Foglie di Beslan
Figlio mio
Come volo di farfalla
Il cuore ha sete di ricordi
Ndi vesti d'amuri 'u mari
Mettendo a guinzaglio il cuore
Incantesimo di pace fra virgulti di rovi
Quando i ricordi si fanno respiro
Cavalco le onde per sognare
Auguri mamma!
Grappoli di poesia
Amo cercarla con gli occhi dell'amante
Senza mai confondere il sapore delle cose
A Wojtila
T'amo
Magia di primavera
Sola con petali di luna
Libertà
Vento di silenzio
Nuda pelle
Bramando poesia
Al calvario
Fra archetti di corallo
Quando la musica si fa pelle
Il bacio
Quando la sera vivi il silenzio
Strappami il cuore
A mia madre
Il vento che mette le ali
Vorrei che fosse vento
I miei anni
Il seme dell'allegrezza
Vestimi
Amica poesia
L'ultima nota
Lacrime di brina
Quando il tempo condanna
Silenzi di primavera
Desideri e fili d'erba
Dirigere un sogno
Avrai sorrisi
Buon giorno, primavera!
Pensiero
Corona di spine
Poesia
L'apostrofo di un giorno
Vorrei te come amico
Le mie ossa
Un solo perdono: il mio
Vomito ancora destino
Come un fantastico gioco
Profumo di cannabis
Solitudine dentro la tristezza
Il mio canto dietro la collina
Chisti occhij
Malinconico mare
Come cristalli
Ricami di primavera
Raggi di tramonto sullo Jonio
Ti voglio baciare con questi versi
Il viaggio notturno di un poeta
Riavvolgendo memorie
Quando si trova un sorriso
Emoziando il giorno
Quando le lacrime parlano d'amore
Ieri, oggi, domani per sempre
Occhi dispersi
Soldato
Aspettando il profumo delle ginestre
Se mai lasciassero vita
Concedo alla luna il mio tempo
L'attesa
Senza te
Incompresa
Senza titolo
Eternamente bambini
Un perché mai dimenticato
Ridipingo la mia crosta
Madre
Amando senza inganni
Poesia
Senza fine
Davanti a te
Come un vento
Attacco all'albero l'ultimo regalo
Veritas
Sotto la luna
Spezzando un sogno
Vorrei dipingere sorrisi
Un dono per Natale
Poeta
Per dimenticare
Frammenti di se
La stagione dei ricordi
Fra veli d'anima
Poeta... difendimi
Assaporando brezza nel mio giardino
Senza solitudine
Scrigno di donna
Se... il mio tempo
25 novembre
A mio padre
La mia favola
Ancora Natale
Addosso... la mia divisa
Vorrei il cuore di Nosside
Fra le mie ombre
Maledetta malinconia
Al mio piccolo tesoro
Dimidamente
Dimenticando passato
All'orizzonte
Musa dei miei occhi
2 novembre
Il lamento degli ulivi
Respiro
Amami un po'
Malinconia di un'abbraccio
Aspetto la mia notte ubriaca
Perché mi ascolti
Forse
Solitudine
Piange oggi anche il sole
Fredda la notte
'a me casa
Sognai
Vorrei
Polsi
Assaggi d'autunno
Autunno
L'attesa
Vorrei cantare d'amore
Il mio sole
Fantasia
Deserta spiaggia
Antiche donne
A mio padre
Odio e amore
Stringo libertà
Regalare vita
Eternamente amore
Nuvole di settembre
Rosa senza petali
Sogni spenti
Dentro nuvole di polvere
Donna
La notte del poeta
Mi nutro solo di sorrisi
Dammi luna 'na manu
Questo giorno parla solo di vita
Di sola nostalgia vorrei
'U cori
E' sera
Donna W
Non arrenderti
Fiore
L'attesa
Auguri
Respiro la tua sofferenza
Nuvole di ginestre
Utopia
Estate
Il canto piu' bello
La mia notte
Gocce di rugiada
Piccolo angelo
Come un matador
Davanti a 'stu mari
Luna
Senza titolo
Adozione a distanza
Paese, solo per te
Preghiera
Strappati alla vita
Ali di poesia
Non solo rime
Ad alda merini
Il coraggio e la forza
Fiabe
Il mondo che vorrei
Impressioni
Sospesa così
Con papillon e frac
Aurora
Poi venne la neve
Era dicembre
In questa lunga notte
Ancora... libertà
Il respiro dei viali
Mentre il sole ruota lento
Prima della pioggia
Mentre osservo la pioggia
Fra queste fragili braccia
La "Vucciria"
E' triste la luna di settembre
Questa è luce che acceca
E' una immaginabile figura che non si da pace
Impalpabile anima
La mia terra
Introspezione
E vestirsi d'azzurro
Sospesa notte
Ti scrivo!
Serenata di ricordi
Lacrime sulla notte
Remember
Morte
Sei sempre con me
Natura
Eterne melodie
Sono tornata qui
L 'ultima pioggia
Lungo i filari
Inseguendo il profumo delle zagare
Le ore delle rose
La scogliera
Dove il primo sole scioglie le viole
Scintilli d'aurora
Ribellione
Se torneremo ad amare
Da un filo di voce
Catene di solitudine
Riflessioni
Tintinnii d'azzurro
Senza titolo
Il senso della vita
Mendicante di sogni
Collane di foglie fatte dal vento
Dove cercarti... per un po ferirmi?
La mia terra
Sociale
Non voglio più andare a scuola
Ho nascosto la carezza dell’ultimo figlio
Un rosario
Maschere dipinte e rifatte
Uomini
Sono solo un uomo
Vacanze
Certe sere
Il mare sempre negli occhi



Premio Scrivere 2012
Ubriacarsi di poesia Jim Morrison (La notte è un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)
Premio Scrivere 2011
Prima che sia troppo tardi Tema libero

Caterina Zappia
 I suoi 5 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
DIETRO LA COLLINA (Lembi di vita sul ramo della memoria) (18/11/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Fumo nero (14/12/2012)

Il racconto più letto:
 
PROFUMO D'ORIGANO SELVATICO (Lembi di vita sul ramo della memoria) (01/12/2011, 871 letture)


 Le poesie di Caterina Zappia



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it