3581 visitatori in 24 ore
 244 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Caterina Zappia

Caterina Zappia

Caterina è nata a Parigi, fra il profumo di cioccolato amaro e la musica di Édith Piaf .Scrive poesie fin dalla sua tenera età. Scrive versi perchè sono loro a farla sentire viva ed amata, sono frammenti di se, di giorni passati, frammenti di sogni e di ricordi che si annidano nella sua anima.
La ... (continua)


La sua poesia preferita:
Auguri
oggi rubo ai fiori
ciò che io non ho
alle farfalle le ali
per regalarle a te
figlio mio
ho ordinato al vento
di...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Non sentiamoci infelici
La felicità è nel grembo di chi ascolta
il respiro dalle ali senza tempo
sul vento sottile come un filo d'erba.
Allora saremo...  leggi...

Lettera ad una madre
Lo sai, sono ritornata sognatrice.
Ai piedi, porto calzari di pioggia,
e le musiche le rubo ai rami di ginestre
per distrarmi dalle tracce senza luce.
Trascino ricordi sulle poltrone,
in me c’è sempre una strada scura,
deserta e minacciosa...  leggi...

Oh zolle, volate nell'antico
Oh zolle, antiche zolle!
Vi tingerei
i vecchi muschi smunti
di cere vigne al sole,
di gocce silenti di gemme
adunate in gerle di viole.
Vi darei dell’alba
la farina del suo grano,
bianca come l’alito di una rosa alpina
per impastare i sogni...  leggi...

A mia madre
Madre, Dicembre si apre alla gioia
dei rubicondi alberi e delle siepi,
la terra tira il muschio con le corde,
e commenta, le macine e le rese.
Madre, la valle ti somiglia nello sguardo,
diventa porpora sopra ad ogni cosa,
come un pennello in...  leggi...

Il mare e l'uomo
Si stringono le parole mai sentite,
e mi corrono come il mare
in quell’istante che sopravvive a tutto,
in una eternità che grida al cuore.
Il mare e l’uomo...
e non è mai per caso
che apre pagine di sole
dentro un libro teso...  leggi...

I poeti muoiono al mare
I poeti muiono al mare
per coprirsi la bocca di brezza
per scrivere sui fogli del cielo
ambrate parole
I poeti muoiono al mare
per dare alle spume
canti d’amore
e fragili suoni di giorni lontani
ai granelli mani di seta.
I poeti muoiono al mare...  leggi...

Vorrei regalarti una conchiglia
Tu, non conosci il mare...
Non sai, quante volte svuota gli occhi,
quante volte risucchia il dolore.
Non sai delle sue mani increspate.
Tu, non lo conosci...
Non hai mai visto il suo guanciale.
L’orizzonte è d’oro.
Il suo laccio arrampica le...  leggi...

Le case dei paesi
Sembrano bianche collane, le case,
intrecciati dal silenzio che cattura
e trafigge la pazienza di un mondo antico.
Sembrano appese ad un ramo come nidi
di voli vaporosi e reali,
fra le luci e le pareti quasi morte.
Stanno le vie attorno per...  leggi...

Profumo d'amore
La mia goccia d’amore
ha il sapiente gesto del calore
di una fiamma che arde nel tempo.
Ha i germogli del sole negli occhi,
sul viso fogli di cielo,
stende la mano dall’alba al tramonto
come una nuova ghirlanda
che viaggia sul dorso del...  leggi...

Il lamento degli ulivi
Qui a sera ...
dove stanca, dorme la collina,
la mia terra, col suo sagace fiato,
alle mani rispolvera la fatica.
Qui il vento, arruffa anche le foglie,
strappa il merlo, dal ramo generoso.
S'accende il lampo, laggiù alla marina,
noi siam...  leggi...

Caterina Zappia

Caterina Zappia
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Auguri (21/06/2010)

La prima poesia pubblicata:
 
Il coraggio e la forza (29/03/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Povero fiore (18/02/2020)

Caterina Zappia vi propone:
 Il lamento degli ulivi (29/10/2010)
 Lettera ad una madre (18/01/2013)
 Profumo d'amore (14/02/2012)

La poesia più letta:
 
Il lamento degli ulivi (29/10/2010, 8670 letture)

Caterina Zappia ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Caterina Zappia!

Leggi i 418 commenti di Caterina Zappia


Leggi i racconti di Caterina Zappia

Le raccolte di poesie di Caterina Zappia


Autore del giorno
 il giorno 29/09/2019
 il giorno 29/09/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Seguici su:



Cerca la poesia:



Caterina Zappia in rete:
Invia un messaggio privato a Caterina Zappia.


Caterina Zappia pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene

La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene - Manuale pratico per le famiglie compilato da Pellegrino Artusi (790 (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Voglio te perché sai ascoltarmi, voglio te perché mi fai stare bene, voglio te perché mi piace sentrti tra le mie mani, voglio te perché mi fai sognare... Natura non voglio altro che te perché sei il mio riflesso.»
Inserita il 09/11/2012  

Caterina Zappia

I miei ulivi

Natura
Il cielo si è compromesso con la terra
vestendo d'argento i capricciosi rami.
Inneggiano la pace come arpe
fino ai salmastri lidi lontani,
e sono eterni i miei ulivi.
Hanno le mani legati a questa terra
a questi impervi e tratteggiati poggi
e parlano del nostro divenire.
Superbe s'illuminano le foglie
del sudore, tiepido il sole le consola,
e cantano come angeli incatenati
dalle nuvole che tremano di pudore.
Si gonfia il rugoso tronco,
è paradiso di benedette generazioni.
Salde radici come cemento,
bocche di alberi in virgulti d'emozioni.
Mai il pianto bagnò queste foglie,
la terra raggranellò le mille speranze,
e i sorrisi rincalzarono nei cuori,
come una pioggia in polvere di stelle.
Stanno i rami come le pie donzelle,
quanti canti e quanti sparsi suoni,
quante leggende, quante superstizioni,
stanno come libri ricurvi sul presente .
Sono il canto che nuda terra promette,
sono il canto di vita tramandata
sui tempi aridi percossi dai veleni,
sono il canto del vento alla vallata
amante dei loro frutti ruffiani.
Ed ora di candidi fiocchi si vestono
per l'autunno che li aspetta sovrani.


Club Scrivere Caterina Zappia 10/06/2011 10:37| 4| 2254

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Profonda opera e ben stilata, dove la natura,
l'amore per la vita e i ricordi dei tempi che furono
rivivono gioiosamente nel cuore dell'autrice!»
Maria Rosa Cugudda (10/06/2011) Modifica questo commento

«Leggo il sole e l'arsura, i declivi dei colli canuti di grigio e di verde. Sento il canto del cane errabondo che vaga nei pressi del vecchio casale, e le greggi ansimanti che ripiegano il capo alle ombre clementi degli ulivi. Più in là, oltre quella pastura, il silenzio che indigna di tanta umanità più senza cura nei confronti dell'amata campagna, madre buona ed eterna, amante che promette e non inganna, ma che chiede sudore, e non dispensa manna, per un frutto pregno di buon zucchero e liquore. Per l'oro che gli scorre nelle vene e appaga corpi stanchi e anche le menti, padroni e manovali, baroni e mezzadri laboriosi, e infine anche i lamenti di chi faceva la fila, nelle fredde mattine, per zappare la terra o per custodire gli armenti.»
Gesuino Curreli (10/06/2011) Modifica questo commento

«La contorsione dell'olivo quale si manifesta tragica nell'immagine presentata, sta a indicare nell'ampliamento di una sentita metafora il torcersi dell'animo dell'autrice. Essa vede gonfiarsi "il rugoso tronco" e attraverso questa visione incalza i suoi versi in un divenire campestre che fa di questa poesia un'elegia della terra coltivata, elevandola a poesia di alto valore. Favolosa poesia!»
perlanera (11/06/2011) Modifica questo commento

«mi viene da dire di rinunciare a scrivere dopo aver letto tanto splendido talento.
Ma come fai ha rapirmi nella natura, come fai a essere così profonda.
Sono senza parole complimenti.»
Anonimo Segreto (11/06/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it